Sigarette elettroniche. Tassa unica: il sondaggio lanciato dall’Unione Europea.

sigaretta-elettronica-non-fa-male-pero_h_partb

 

“Cosa pensano i cittadini europei in merito a tabacco e sigarette elettroniche?”

Questa è la domanda che la Direzione generale sulla fiscalità e unione doganale si è posta prima di rivedere la Direttiva Europea n.64 del 2011 che regolamenta la tassazione dei prodotti del tabacco.

L’Unione Europea ha lanciato un sondaggio con domande molto specifiche e dettagliate, da compilare entro il 16 febbraio 2017 e che richiede circa 15 minuti per essere compilato, promettendo di tenere in considerazione i risultati ottenuti prima di procedere alla revisione.

Lo scorso 26 febbraio, il Consiglio dei Ministri delle Finanze degli stati membri (ECOFIN), auspicò una soluzione per il sistema di accise delle sigarette elettroniche fattibile e lungimirante, in grado di mirare al “giusto equilibrio tra il gettito dello Stato, le spese dell’amministrazione fiscale e gli obiettivi di salvaguardia della salute pubblica”.

Nello specifico, il Consiglio aveva chiesto una nuova categoria per il trattamento fiscale, così da poter rivedere le disposizioni contenute nella direttiva sulla tassazione dei prodotti del tabacco e rimuovere eventuali incertezze legali. La Commissione, accettando i suggerimenti del Consiglio, si sta dunque muovendo in tal senso: entro il 2017 sarà emanata la revisione per tassare in maniera uniforme e unica la sigaretta elettronica.

Iniziando il sondaggio, sin dalle prime domande, si può intuire che la tassazione dovrebbe riguardare soltanto i prodotti contenenti nicotina.

Per poter partecipare al sondaggio ed avere un’occasione per poter esprimere il proprio parere, basta cliccare sui seguenti link:

QUESTIONARIO (versione inglese)

QUESTIONARIO (versione tradotta in italiano)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *